Stare in pregiuria a Cattolica: ovvero leggersi 100 racconti gialli inediti!

0

Che avessi un conto in sospeso con il Giallo Mondadori e con il Gran Giallo Città di Cattolica lo avevo già dichiarato su questo stesso blog tre anni fa quando due miei racconti erano giunti in finale a Ravenna (Gialloluna Neronotte) e Latina (Giallolatino). Poi andò come andò, Carnevale di sangue vinse a Ravenna e soprattutto vinsi il Torneo IoScrittore che mi ha portato a pubblicare con TEA due romanzi.

Ma le mie “mire” nei confronti di Cattolica non erano del tutto sopite, perciò quando mi fu comunicato che avrei fatto parte della pregiuria del Gran Giallo, che avrei cioè avuto l’onore e l’onere di leggermi tutti i racconti in concorso, un centinaio solitamente, ho provato una soddisfazione liberatoria, manco avessi vinto il Mystfest!

Il 10 giugno, con un comunicato ufficiale, il Mystfest ha reso pubblici i nomi dei pregiurati, ecco perché mi sono sentito libero di vantarmene:

La rosa dei finalisti, selezionati tra i sempre numerosi lavori pervenuti al Premio è stata selezionata con cura, attenzione e professionalità dalla pregiuria formata dagli scrittori Michele Catozzi, Diego Di Dio, Antonino Fazio, Diego Lama e Ilaria Tuti.

Sono dunque in ottima compagnia.

Tutta questa sviolinata per dire che a Cattolica, alla proclamazione del vincitore del Gran Giallo, sabato 24 giugno, non mancherò di certo… E, naturalmente, che vinca il migliore!

La prova provata che faccio parte della pregiuria del Gran Giallo Città di Cattolica 2017.