Crederci con umiltà: tre consigli agli scrittori esordienti

0

“Non si può essere scrittori se non si crede in se stessi. Ma bisogna anche essere consapevoli che c’è tanto da imparare, in questo mestiere, e dunque occorre avere anche umiltà. Ce lo spiega in questo breve video Michele Catozzi, autore della saga di romanzi con il commissario Aldani pubblicata da TEA.” Questa la presentazione al video, inserito nel canale “Scuola di scrittura” di Franco Forte.

In una delle pigre mattinate trascorse a chiacchierare con gli amici in albergo a Cattolica durante il Mystfest 2019, Franco Forte ha avuto l’idea di girare dei brevi video in cui gli autori presenti dovevano fornire tre stringati consigli a coloro che vogliono intraprendere la carriera di scrittore. Ecco la trascrizione del mio contributo.

Allora, vuoi diventare uno scrittore? Tre semplici consigli.

Primo: devi crederci. Ma devi crederci veramente, devi pensare in grande, puntare in alto, pensare che le cose irraggiungibili si raggiungono con la forza di volontà, devi crederci perché non puoi pensare che se tu sei il primo a non credere che diventerai uno scrittore gli altri crederanno in te.

Secondo: specializzazione. Specialìzzati, trova un argomento che non sia stato già battuto, trova un modo di scrivere diverso, un qualcosa, non dico originale ma, diverso, che ti faccia identificare nella massa, altrimenti non riuscirai mai a definirti, a uscir fuori.

Terzo: umiltà. Perché bisogna avere una grande dose di umiltà altrimenti non si arriva da nessuna parte. Tròvati degli amici che scrivono, che sanno scrivere, fai leggere, accetta tutti i consigli, poi decidi tu, ma accetta con umiltà tutti i consigli altrimenti… la vedo difficile.

Titoli di coda:

CREDERCI CON UMILTA’
Michele Catozzi: Autore
Valentina Forte: Riprese e regia
Mystfest Cattolica: Location