Di concorsi letterari e di gialli (Mondadori…)

0

Ebbene sì, avevo un conto aperto col Giallo Mondadori. Da quel lontano 2000 in cui avevo partecipato al Gran Giallo Città di Cattolica con il mio primo racconto giallo. La giuria aveva gradito Pagine veneziane che era stato segnalato. Niente vittoria, niente pubblicazione sul Giallo Mondadori, ma era pur sempre un bel riconoscimento.

In seguito avevo partecipato altre volte al Cattolica, senza esito. Alla fine avevo deposto le armi. Quest’anno, complice involontario l’amico Luca Romanello che aveva candidamente annunciato che nel 2014 avrebbe partecipato a tutti i concorsi collegati alla pubblicazione sul Giallo Mondadori, ho deciso di ritentare. Non solo Cattolica, ma anche Ravenna (Gialloluna Neronotte) e Latina (Giallolatino). E forte di qualche anno di esperienza “giallesca” (ma non solo…) ero curioso di vedere come sarebbe andata a finire.

Per la cronaca, tutti e tre i racconti (a dire il vero “tutti” i racconti gialli che ho scritto da sempre) hanno lo stesso protagonista, il commissario di Polizia Nicola Aldani, e sono ambientati (non proprio tutti, in verità) a Venezia.

Ebbene, il 19 agosto è arrivata la mail da Latina comunicandomi che Un agguato indecifrabile era in finale. Proclamazione vincitore: 27 settembre. Il 20 agosto è arrivata quella da Ravenna comunicandomi che Carnevale di sangue era in finale. Proclamazione vincitore: 3 ottobre.

Due su tre. Comunque andrà a finire, saranno soddisfazioni.